Torna alla Home

News

Ti trovi in: Home  »  Destinazioni  »  Informazioni sull' Isole Fiji
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Informazioni sull' Isole Fiji

 

Zanzibar: L'isola delle spezie. Così venne soprannominata Zanzibar nei primi dell'800 quando fu introdotta la coltivazione dei chiodi di garofano. Ancora oggi il loro profumo insieme a quello di zenzero, cannella e pepe si staglia nell'aria creando un'atmosfera quasi irreale. L'anima di quest'isola è rappresentata dalla Città di Zanzibar, in particolare dalla sua parte vecchia, formata da un intreccio di stradine strette, fiancheggiate da case in calce bianca e calcare corallino, con portoni intagliati e montanti in ottone. L'Oceano Indiano bagna l'isola, fondendo il blu profondo delle sue acque con le bianche spiagge ricche di vegetazione. È naturale innamorarsi di Zanzibar.

Documenti
Per i cittadini di nazionalità italiana è necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di partenza e con almeno due pagine bianche. Il visto è ottenibile in tutti gli areoporti di arrivo al costo di Usd 50. Vi verrà da noi consegnato un modulo da compilare che dovrà essere consegnato all'areoporto di arrivo. Inoltre se si transita in Kenya, per non più di 3 giorni, prima di recarsi in Tanzania o Zanzibar, si dovrà pagare direttamente all'aeroporto di Nairobi o Mombasa una tassa di Usd 20, quale visto di
transito. Normative in vigore al momento della stampa del catalogo.

Valuta
La moneta ufficiale in Tanzania e a Zanzibar è lo scellino tanzaniano: 1600 scellini che equivalgono a Euro 1,00 circa. La moneta ufficiale in Kenya è lo scellino kenyota: 100 scellini equivalgono a Euro 1,00 circa.
Sono accettate le principali carte di credito come Visa o Master Card ma viene generalmente effettuata una maggiorazione sulle spese dal 3% al 5%.
Il cambio valuta può essere effettuato negli aeroporti e nelle città.
Preghiamo gentilmente voler prendere nota che nei Paesi dell'Africa orientale nelle strutture, nei negozi ed negli aeroporti NON vengono accettati Dollari in banconote di vecchia matrice, ma solamente banconote coniate dopo l'anno 2000.

Fuso orario
La differenza di fuso orario è di 2 ore in più rispetto all'Italia quando è in vigore l'ora solare; tale differenza si riduce di 1 ora durante il periodo dell'ora legale.

Lingua
Le lingue ufficiali sono il kiswahili e l'inglese. In alcune zone di Zanzibar, Tanzania e Kenya molti conoscono l'italiano.

Clima
Il clima è gradevole durante tutto l'anno con temperature che oscillano tra i 24 e i 30 gradi. Sugli altipiani e nei parchi l'escursione termica tra giorno e notte è maggiormente evidente e la temperatura possono variare dai 24 gradi circa durante il giorno ai 5/7 gradi della notte. Esistono due stagioni più umide: da aprile a giugno e da ottobre a novembre.
Sulla costa e nelle isole di Zanzibar e di Mafia il clima è tropicale.

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie
Consigliata la profilassi contro la malaria. Le informazioni sul tipo di profilassi possono essere richieste alla Asl locale. Attualmente non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria.
*Vi informiamo, però, che diventa obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per entrare in Tanzania e a Zanzibar se si proviene da un qualsiasi Paese endemico anche se si è arrivati transitando da aeroporti internazionali di tali Paesi. NON viene invece richiesta se si arriva in destinazione con volo diretto dall'Europa.
Si consiglia di stare poco esposti al sole, portare copricapo e occhiali da sole, creme solari ad alta protezione ed eventuali rimedi per le scottature. Sui banchi corallini è consigliabile calzare scarpine di gomma o di plastica.
Buona regola è non toccare niente in mare a mani nude né infilarle in anfratti. Oltre ai medicinali di uso personale portare repellenti contro insetti e pastiglie contro il mal di mare.

Telefoni
Le chiamate internazionali si possono effettuare senza eccessive difficoltà dai principali alberghi dove però viene richiesta una durata minima da 1 a 3 minuti. Le telefonate sono molto costose. Esiste copertura GSM in quasi tutte le zone.

Apparecchi elettrici
In tutte le località il voltaggio è da 220/240 Volts. Consigliamo di munirsi di adattatori per prese di corrente a lamelle piatte (tipo inglese). Rasoi e apparecchi elettrici dovranno essere a voltaggio universale, meglio se funzionanti a batteria. Segnaliamo che durante la notte in alcune strutture alberghiere viene tolta la corrente.

Villaggi e alberghi
L'assegnazione delle camere negli alberghi è soggetta alle normative delle strutture stesse. In genere le camere sono disponibili a partire da mezzogiorno e devono essere lasciate libere entro le ore 10.00. In caso di richiesta di camere comunicanti, o altre particolari esigenze, suggeriamo di segnalarlo al momento della prenotazione: previa disponibilità dell'albergo si farà il possibile per soddisfare le richieste.
In molti alberghi non esistono camere triple e, per tre persone, in genere vengono assegnate camere doppie con l'aggiunta di un terzo letto o di una branda, rendendo la sistemazione meno confortevole.
Questi paesi fanno parte di quello che è considerato terzo mondo per cui lo standard e il livello delle strutture non sempre corrispondono al livello europeo.

Imprevisti e cambiamenti
Nelle aree subtropicali, la salsedine combinata all'umidità, può provocare guasti a macchinari e causare la sospensione momentanea di qualche servizio (minibar, impianto di riscaldamento dell'acqua, aria condizionata, etc). In Africa inoltre possono capitare black-out elettrici o interruzioni dell'erogazione dell'acqua non sempre risolvibili in poche ore. L'acqua dei rubinetti non è potabile: si consiglia di procurarsi acqua minerale nei bar anche se alcune camere sono provviste di thermos con acqua potabile.

Tasse aeroportuali
Le tasse internazionali vanno pagate direttamente in loco Usd 30 per persona in uscita dall'aereoporto di Zanzibar e Usd 8 Safety Tax; Usd 20 in uscita dall'aereoporto di Mombasa. In caso di itinerari che prevedono voli interni, le tasse aeroportuali sono già incluse nella quota, tranne se diversamente specificato.
Nota bene: i costi delle tasse si riferiscono a quelli in vigore al momento della stampa del catalogo, e pertanto, sono soggette a riconferma.

Abbigliamento
Per i soggiorni mare non bisogna dimenticare scarpine in gomma e crema solare protettiva. Al tramonto è sempre opportuno indossare camicie a manica lunga e pantaloni lunghi, usare repellenti specifici e dormire sotto le zanzariere ove previste. Per la sera consigliamo qualche abito più elegante perché in alcuni alberghi è gradito. Per gli uomini negli alberghi di lusso è gradito un abbigliamento formale; sempre obbligatorio invece, il pantalone lungo per la cena.
Trattandosi di paesi dove viene professata la religione mussulmana oltre che l'animista e la protestante, il topless e il nudismo sono proibiti. Non sono gradite tute o pantaloni mimetici.

Fotografia e video
È opportuno portare l'occorrente dall'Italia (rullini, batterie, cassette video) per la difficile reperibilità in zona. Per scatti fotografici agli abitanti si richiede il massimo rispetto e il loro permesso di essere ripresi. Per fotografare i gorilla la macchina fotografica deve essere sprovvista di flash.

Spiagge e maree
Tutte le spiagge sono protette dalla barriera corallina fatta eccezione della costa nord, Nungwi sull'isola di Zanzibar.
È usuale, in questa parte dell'Africa, l'alternanza delle maree; ogni 12 ore il mare si ritira creando un'immensa distesa. È buona regola non toccare nulla in mare a mani nude ed effettuare passeggiate con scarpine di gomma.
In Kenya, in alcune zone e in alcuni periodi dell'anno, può capitare che a causa di forti piogge all'interno, i fiumi che sfociano in mare, portando la terra della savana, lo colorino di rosso; inoltre è usuale che le correnti marine portino a riva le alghe, in genere vengono rimosse ad esclusione delle località considerate aree protette o parchi marini.
Il sole è particolarmente caldo e forte, anche se coperto dalle nuvole. È bene non eccedere con i tempi di esposizione ed avere un'adeguata protezione.

Le strade
La maggior parte delle vie di comunicazione è su strade asfaltate, anche se molte sono ancora sterrate e non sempre la manutenzione viene effettuata nel migliore dei modi. A Mafia le strade sono tutte sterrate.

Cucina
Cucina internazionale negli alberghi e nei lodge, anche se vale la pena assaggiare quella locale di cui la ricetta più comune è carne stufata bovina o ovina, accompagnata dall'"ugali" una specie di polenta bianca, patate dolci, miglio, manioca cotta alla brace, riso bollito. A Zanzibar le specialità sono di origine araba, come la pitta, pane farcito con carne e salse piccanti, purè di melanzane, latte di cocco e caffè aromatizzato. Sulla costa del Kenya la cucina ha influenza indiana e quindi più speziata; i piatti della cucina coloniale anglosassone e locali offrono pollo al bacon, zuppe e stufati. Ottima la frutta tropicale.

Mance
La mancia è ben gradita e serve ad assicurarsi un servizio migliore. È consuetudine offrirla anche a fine servizio agli autisti, camerieri e tassisti.

Shopping
L'artigianato è molto ricco: oggetti e gioielli in pietra dura, tanzanite, bracciali in metallo battuto, rame e ottone, lavorazioni in legno, sculture e maschere in pietra saponaria, borse intrecciate, oggetti in cuoio, tamburi, stoffe di cotone colorate, batik, oltre alle collane dei Masai. Proibito il commercio di oggetti in avorio o di origine animale, coltelli, lance, frecce dell'artigianato locale, considerati vere e proprie armi, conchiglie e l'esportazione di animali vivi.

Immersioni e pesca
È possibile praticare tutti gli sport nautici. Il litorale è considerato un vero paradiso per gli amanti dell'immersione subacquee. Ovunque è severamente proibito raccogliere coralli e conchiglie, vivi o morti ed è proibita la pesca subacquea.
Consentite: pesca alla traina, al bolentino e d'altura.
Per i subacquei è obbligatorio: a) esibire certificato medico di idoneità allo svolgimento delle attività subacquee.
Per chi desidera effettuare unicamente il corso per ottenere il brevetto, il certificato medico deve essere rilasciato dall'Asl o dai centri di medicina sportiva; b) sottoscrivere per accettazione il regolamento e le norme comportamentali in vigore presso il centro diving; c) esibire, se esperti, il brevetto in proprio possesso: F.I.P.S., C.M.A.S., F.I.A.S., P.A.D.I.